Tu sei qui: Home Articoli Isola: l'arte si fa (in) strada!

Isola: l'arte si fa (in) strada!

06/12/2010

Pensate davvero di conoscere ogni angolo di Isola?

di  zonaisola

graffiti isola

Qualche giorno fa ci siamo imbattuti in un sito di writers e artisti urbani che ha pubblicato un post sull'arte urbana in Isola. Durante l'evento Girano Voci, una studentessa della NABA aveva notato la ricchezza di graffiti presenti nel quartiere e ne aveva approfondito la ricerca, scattando fotografie lungo i margini del quartiere ma anche nelle sue aree interne (alcune sono contenute nella Gallery del sito).

Spesso i graffiti non sono visti come una forma d'arte, vengono tutti annoverati nella grande categoria "atti vandalici" e rimossi dopo pochi giorni dall'amministrazione o dalle persone che vivono negli edifici. Certo, non tutti i graffiti sono interessanti, ma proprio Isola ha fatto qualche passo avanti nel riconoscere e valorizzare questa arte urbana.

Isola Art Center ha creato una rete di spazi commerciali e realtà culturali, in primis Punto Rosso, che hanno messo a disposizione le proprie saracinesche per ospitare graffiti e pensieri. Non un'operazione fine a se stessa, ma luoghi fisici di protesta e proposta, dove le opinioni degli abitanti nei confronti delle grandi trasformazioni di Isola diventano espressione artistica e visiva. Uno strumento per eliminare il grigiore della città e attirare l'attenzione dei passanti. Il progetto ha previsto anche alcune "escursioni" e visite guidate, un percorso che ha toccato le diverse saracinesche. Il Cavalcavia Bussa, luogo caratterizzato da graffiti di grandi dimensioni, ha ospitato una mostra all'aria aperta, RebelArt : alcuni giovani artisti hanno esposto le loro opere lungo il parapetto e il marciapiede. Un'occasione per avere visibilità e colorare uno spazio dimenticato, solo attraversato. Un modo per far rivivere il cavalcavia, facendolo diventare "museo", contenitore.

Un altro luogo davvero interessante è l'edificio che ospita l'autoricambi su piazzale Archinto. Spazio centrale del quartiere, problematico e poco frequentato da chi vive in Isola, adiacente al centro sociale Pergola, sgomberato nel 2009, poi demolito. Ora ospita nuove residenze monocrome. La demolizione del centro ha permesso, per alcuni mesi, a chi si aggirava nella stretta via Strabone, di osservare un'esposizione a cielo aperto: le pareti interne diventate visibili a causa delle demolizioni hanno svelato il loro contenuto artistico al quartiere. Certo un momento di transizione, non previsto e non voluto, che poteva essere meglio sfruttato, un momento per ricordare il recente passato aggregativo del quartiere.

Anche l'amministrazione pubblica si è mossa -timidamente- in questo senso: recentemente il Comune di Milano, in collaborazione con l'associazione Milano Altri Talenti, ha dato la possibilità ad alcuni artisti di esprimersi su muri di edifici degradati o dismessi attraverso il progetto Walls of Fame. Una delle opere si trova poco lontano dal quartiere Isola, sul muro a fianco della scala di risalita al Cavalcavia Bussa da Viale Luigi Sturzo.

La street art ormai fa parte della cultura urbana (in Italia un po' in ritardo) e riveste ruoli importanti all'interno di musei di arte contemporanea (Haring e Basquiat solo per citare due artisti di fama mondiale che hanno cominciato nelle strade), tanto che la Triennale Bovisa ha accompagnato l'apertura della sede museale con un progetto di "decoro urbano" ad opera di writers più o meno noti. Il sottopasso che conduce nell'area dei Gasometri di Bovisa, è completamente ricoperto di graffiti. Un progetto, quello di Bovisa in Linea, che poteva essere meglio segnalato e pubblicizzato ma che sicuramente ha reso meno triste l'infrastruttura di collegamento fra Bovisa e Villapizzone e ha collegato la sede della Triennale al territorio che la ospita.

Perchè non approfittare del ponte di Sant'Ambrogio o del periodo natalizio per esplorare il quartiere Isola sotto un nuovo punto di vista e conoscere meglio le opere di street art che esso ospita? Durante le vostre passeggiate scattate foto e giocate a rintracciare quelle che sono presenti nei siti qui citati. Se volete segnalare qualche opera che vi piace, inviate la foto a zonaisola.it!

 

comments powered by Disqus
Lancia un progetto nel quartiere Isola

Vivi all'Isola? Ci lavori? Ti piace questo quartiere? Hai delle idee da mettere alla prova? Attraverso zonaisola.it puoi lanciare un progetto di quartiere o unirti a quelli già avviati! Scopri di cosa si tratta. Visita la sezione Progetti.

Isola Partecipata Calendario completo

Tutti gli appuntamenti del percorso di progettazione partecipata per realizzare all'Isola la nuova Casa del quartiere e riqualificare il cavalcavia Bussa