Tu sei qui: Home Articoli L'Isola, la Casa, la Memoria e il suo futuro

L'Isola, la Casa, la Memoria e il suo futuro

21/12/2012

La Casa della Memoria all'Isola, un progetto chiuso tra quattro mura.

di  zonaisola

Effetti speciali: presentazione al Presidente Napolitano della Casa della Memoria nel dicembre 2009 Effetti speciali: presentazione al Presidente Napolitano della Casa della Memoria nel dicembre 2009

Ieri sera giovedì 20 dicembre, in un incontro presso l'auditorium di Palazzo Lombardia, le associazioni che saranno ospitate nellla Casa della Memoria all'Isola hanno parlato di molte cose e ribadito ciò che già si sapeva. Trovate un primo resoconto critico dell'incontro sul blog MilanoIsola.

Veniamo a quello che già si sapeva. In via Confalonieri sorgerà un edificio di circa 2.000 metri quadrati che occuperà tre piani per ospitare uffici amministrativi, un grande archivio, importanti collezioni di libri e una sala di consultazione. Il piano terra è destinato ad ospitare un ingresso, una sala conferenze e spazi per mostre ed esibizioni. Bene.

Passiamo a quello che ancora non viene detto. Un giorno forse sapremo se nella Casa della Memoria all'Isola ci sarà un programma culturale. Un programma vero: cicli continui di iniziative rivolte al grande pubblico che partano da una Casa della Memoria intesa come centro di produzione culturale; un polo di creatività in grado di trasferire ai cittadini, e ai giovani in particolare, i valori alla base della missione e dello statuto delle diverse associazioni. Quel programma, affidato a persone competenti, speriamo anche giovani, sarà il sale di quella Casa. Uffici e archivi sono cruciali per la vita delle associazioni e per l'elaborazione della loro missione culturale. Tuttavia potrebbero essere collocati altrove, anche nelle vicinanze della Casa della Memoria, ma in altri spazi. Aspettiamo. Accadrà, anche zonaisola continuerà a battersi per questo con la buona volotà e l'impegno di chi ci sta. Per fare uscire la memoria dalle quattro mura. E portarci dentro quelle giovani generazioni a cui è affidato il suo futuro.

Un semplice appello alle associazioni: non volate basso; non limitatevi al ritornello delle scuole da portare in processione tra scaffali e archivi. Pensate a grandi spazi di fruizione pubblica che attirino la curiosità dei più giovani e che possano rispondere alle loro mille domande: una sala per proiezioni; nuovi media che trasformino la ricchezza degli archivi in consapevolezza ma senza effetti speciali. Un programma culturale ha bisogno di essere finanziato. Pensate anche a questo. Fatevi aiutare se necessario. Non create un mausoleo. Costruite un casa che porti lontano la memoria. Anche il quartiere vi sarà più vicino.

E quattro domande al Comune di Milano. Perchè state sprecando così quest'occasione? Perchè vi accontentate di così poco? Perchè non li aiutate voi? Proprio non vedete il problema?

comments powered by Disqus
Lancia un progetto nel quartiere Isola

Vivi all'Isola? Ci lavori? Ti piace questo quartiere? Hai delle idee da mettere alla prova? Attraverso zonaisola.it puoi lanciare un progetto di quartiere o unirti a quelli già avviati! Scopri di cosa si tratta. Visita la sezione Progetti.

Isola Partecipata Calendario completo

Tutti gli appuntamenti del percorso di progettazione partecipata per realizzare all'Isola la nuova Casa del quartiere e riqualificare il cavalcavia Bussa