Tu sei qui: Home Articoli I tre progetti pubblici del quartiere Isola

I tre progetti pubblici del quartiere Isola

13/01/2015

La mostra dei progetti nel quartiere isola durerà fino al 30 gennaio

di  zonaisola

rendering progetto Padiglione Infanzia nel quartiere Isola rendering progetto Padiglione Infanzia nel quartiere Isola di Milano

Il 14 gennaio alle 18:00, in una tensostruttura allestita sul cavalcavia Bussa, il Comune di Milano inaugura una mostra sui progetti vincitori e selezionati dei tre bandi su Centro civico, riqualificazione Cavalcavia e Padiglione infanzia. Si tratta di progetti localizzati nei quartieri Isola-Garibaldi i cui cantieri partiranno prevedibilmente nel 2016.

Di seguito il comunicato stampa dei Comune di Milano:

Isola-Garibaldi. In mostra i progetti che ne cambiano il volto

Nella tensostruttura allestita presso il Cavalcavia Bussa sono in mostra la riqualificazione della struttura stessa, il nuovo Centro Civico e il Padiglione dell'Infanzia

Milano, 12 gennaio 2015 – Si apre mercoledì 14 gennaio - con una cerimonia che si terrà alle ore 18, alla presenza del vicesindaco e assessore all’Urbanistica Ada Lucia De Cesaris - presso la tensostruttura allestita al Cavalcavia Bussa la mostra dei progetti finalisti dei tre concorsi internazionali destinati a cambiare il volto di una parte dell’area Isola-Garibaldi: la riqualificazione del cavalcavia stesso, il nuovo Centro Civico e il Padiglione dell’Infanzia che sorgeranno nel parco pubblico 'La Biblioteca degli Alberi'. Progetti frutto di un innovativo percorso di progettazione partecipata, incontri e discussione pubblica, con cui il Comune di Milano ha coinvolto i cittadini nell’ideazione e rifunzionalizzazione di luoghi urbani di ritrovo ed uso collettivo.
“La città come bene comune è l’orizzonte politico e culturale che ispira l’azione dell’amministrazione nel costante lavoro di riqualificazione del territorio - ha spiegato il vicesindaco -. Una prospettiva particolarmente importante in un’area interessata da grandi trasformazioni urbanistiche, come è quella di Garibaldi-Repubblica, dove è viva la necessità di coinvolgimento concreto e strutturato dei cittadini”.
Nella tensostruttura di 400 metri quadrati, che ospiterà anche workshop e serate a tema, saranno esposti fino al 30 gennaio i trenta progetti finalisti, dieci selezionati per ogni concorso, tra cui i tre vincitori: il Padiglione Infanzia di Esaù Acosta Perez, Studio Barrio + Balmaseda, il Centro Civico di Alessio Bernardelli, Chilometro429, e il Cavalcavia di Eliana Saracino TSpoon.

Progetti che sono stati selezionati tra gli 829 che complessivamente hanno partecipato ai tre bandi, utilizzando la piattaforma concorsuale informatica – Concorrimi - realizzata dall’Ordine degli Architetti in collaborazione con l’Assessorato all’Urbanistica.
“Siamo molto soddisfatti di questa mostra e del percorso che ha portato alla sua realizzazione - ha aggiunto Valeria Bottelli, presidente dell’Ordine -. Quali ideatori e proprietari in prima persona della prima piattaforma italiana interamente informatica che gestisce i concorsi, garantendo un iter gestionale rapido, trasparente ed economicamente vincente, la consideriamo un ulteriore passo in avanti all’insegna della chiarezza e del dialogo tra chi amministra la metropoli e la cittadinanza”.
"Inoltre - ha concluso la presidente Bottelli - da queste procedure è nata una nuova opportunità offerta dal nuovo Regolamento Edilizio, che prevede premialità in termini volumetrici per i privati che ricorreranno a questa tipologia di concorso per i loro interventi. Le premesse perché la piattaforma Concorrimi diventi uno standard e uno strumento nazionale ci sono”.

comments powered by Disqus
Lancia un progetto nel quartiere Isola

Vivi all'Isola? Ci lavori? Ti piace questo quartiere? Hai delle idee da mettere alla prova? Attraverso zonaisola.it puoi lanciare un progetto di quartiere o unirti a quelli già avviati! Scopri di cosa si tratta. Visita la sezione Progetti.

Isola Partecipata Calendario completo

Tutti gli appuntamenti del percorso di progettazione partecipata per realizzare all'Isola la nuova Casa del quartiere e riqualificare il cavalcavia Bussa